Carlo Goldoni
Il servitore di due padroni

ATTO SECONDO

Scena Dodicesima. Truffaldino, poi Brighella

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Dodicesima. Truffaldino, poi Brighella

 

TRUFFALDINO Qua bisogna veder de farse onor. La prima volta che sto me padron me ordina un disnar, voi farghe veder se son de bon gusto. Metterò via sta carta, e po... La metterò via dopo, no vòi perder tempo. Oe de ; ghnissun? Chiameme missier Brighella, diseghe che ghe vòi parlar (verso la scena). No consiste tanto un bel disnar in te le pietanze, ma in tel bon ordine; val più una bella disposizion, che no val una montagna de piatti.

BRIGHELLA Cossa gh'è, sior Truffaldin? Cossa comandeu da mi?

TRUFFALDINO El me padron el gh'ha un amigo a disnar con lu; el vol che radoppiè la tavola, ma presto, subito. Aveu el bisogno in cusina?

BRIGHELLA Da mi gh'è sempre de tutto. In mezz'ora posso metter all'ordine qualsesia disnar.

TRUFFALDINO Ben donca. Disìme cossa che ghe darè.

BRIGHELLA Per do persone, faremo do portade de quattro piatti l'una; anderà ben?

TRUFFALDINO (L'ha dito cinque o sie piatti; sie o otto, no ghmal). Anderà ben. Cossa ghe sarà in sti piatti?

BRIGHELLA Nella prima portada ghe daremo la zuppa, la frittura, el lesso e un fracandò.

TRUFFALDINO Tre piatti li cognosso; el quarto no so cossa che el sia.

BRIGHELLA Un piatto alla franzese, un intingolo, una bona vivanda.

TRUFFALDINO Benissimo, la prima portada va ben; alla segonda.

BRIGHELLA La segonda ghe daremo l'arrosto, l'insalata, un pezzo de carne pastizzada e un bodin.

TRUFFALDINO Anca qua gh'è un piatto che no cognosso; coss'è sto budellin?

BRIGHELLA Ho dito un bodin, un piatto all'inglese, una cossa bona.

TRUFFALDINO Ben, son contento; ma come disponeremio le vivande in tavola?

BRIGHELLA L'è una cossa facile. El camerier farà lu.

TRUFFALDINO No, amigo, me preme la scalcaria; tutto consiste in saver metter in tola ben.

BRIGHELLA Se metterà, per esempio, qua la soppa, qua el fritto, qua l'alesso e qua el fracandò (accenna una qualche distribuzione).

TRUFFALDINO No, no me piase; e in mezzo no ghe mettè gnente?

BRIGHELLA Bisognerave che fessimo cinque piatti.

TRUFFALDINO Ben, far cinque piatti.

BRIGHELLA In mezzo ghe metteremo una salsa per el lesso.

TRUFFALDINO No, no gnente, caro amigo; la salsa no va ben in mezzo; in mezzo ghe va la minestra.

BRIGHELLA E da una banda metteremo el lesso, e da st'altra la salsa...

TRUFFALDINO Oibò, no faremo gnente. Voi altri locandieri savì cusinar, ma no savi metter in tola. Ve insegnerò mi. conto che questa sia la tavola (s'inginocchia con un ginocchio, e accenna il pavimento). Osservè come se distribuisse sti cinque piatti; per esempio: qua in mezzo la minestra (straccia un pezzo della lettera di cambio, e figura di mettere per esempio un piatto nel mezzo). Qua da sta parte el lesso (fa lo stesso, stracciando un altro pezzo di lettera, e mettendo il pezzo da un canto). Da st'altra parte el fritto (fa lo stesso con un altro pezzo di lettera, ponendolo all'incontro dell'altro). Qua la salsa, e qua el piatto che no cognosso (con altri due pezzi della lettera compisce la figura di cinque piatti). Cossa ve par? Cusì anderala ben? (a Brighella).

BRIGHELLA Va ben; ma la salsa l'è troppo lontana dal lesso.

TRUFFALDINO Adesso vederemo come se pol far a tirarla più da visin.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License