Carlo Goldoni
Il signor dottore

ATTO PRIMO

SCENA SESTA   Fabrizio solo.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Fabrizio solo.

 

 

È un diavolo costei: se in questa guisa

Parla e grida Rosina,

Perde il signor dottor la sua dottrina;

E il vecchio insuperbito,

S'ella parla così, resta avvilito.

 

Donne belle, avete il vanto

Di piacere e innamorar;

E se vano è il dolce incanto,

Viene in campo il minacciar.

Collo sdegno e coll'amore

D'ogni spirto e d'ogni cuore

Voi sapete trionfar. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License