Carlo Goldoni
Il signor dottore

ATTO PRIMO

SCENA DECIMA   La Contessa sola.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DECIMA

 

La Contessa sola.

 

 

Certo, assolutamente,

Costui che francamente

Si spaccia per dottore,

Essere doverebbe un impostore.

S'egli avvilisce un nome

Venerabile e degno,

Scoprire un la verità m'impegno.

Parla meco d'amor con tal franchezza,

Come se non vi fosse

Differenza fra noi. Alberto almeno

Conosce il suo dover; merta il suo cuore

Pietade almen, se non ottiene amore.

 

Al passeggier talora,

Cinto da notte oscura,

Basta una stella ancora

Per animare il cor.

Basta al discreto amante

Della speranza un raggio,

Per mantener costante

Lo sfortunato amor. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License