Carlo Goldoni
Le smanie per la villeggiatura

ATTO TERZO

Scena Sesta. Leonardo, poi Paolo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Sesta. Leonardo, poi Paolo

 

LEONARDO: Non porterò rispetto alla sua vecchiaia, non porterò rispetto a nessuno.

PAOLO: Animo, animo, signore, stia allegro, che tutto sarà preparato.

LEONARDO: Lasciatemi stare.

PAOLO: Perdoni, io ho fatto il debito mio, e più del debito mio.

LEONARDO: Lasciatemi stare, vi dico.

PAOLO: Vi è qualche novità?

LEONARDO: Sì, pur troppo.

PAOLO: I cavalli sono ordinati.

LEONARDO: Levate l'ordine.

PAOLO: Un'altra volta?

LEONARDO: Oh! maledetta la mia disgrazia!

PAOLO: Ma che cosa gli è accaduto mai?

LEONARDO: Per carità, lasciatemi stare.

PAOLO: (Oh! povero me! andiamo sempre di male in peggio).

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License