Carlo Goldoni
Lo speziale

ATTO PRIMO

SCENA SETTIMA   Lucindo e Volpino

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Lucindo e Volpino

 

LUC.

Oh che bravo garzone!

VOLP.

È simile al padrone.

LUC.

Manco male

Che per vedere Albina

Solamente qui venni.

VOLP.

Ed io soltanto

Ho finto di portare una ricetta

Per parlare a Grilletta.

LUC.

Codesto scimunito di Sempronio

Ha una figlia assai vaga.

VOLP.

E una pupilla

Che incanta, che innamora.

LUC.

E non vuol maritarle.

VOLP.

E noi procurerem d'innamorarle.

E poscia innamorate...

LUC.

Ecco il mio bene.

VOLP.

Via, portatevi bene.

LUC.

Non vorrei...

VOLP.

Io mi ritiro a far la guardia adesso;

Poi farete per me voi pur lo stesso. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License