Carlo Goldoni
L'amor fa l'uomo cieco

PARTE SECONDA

SCENA PRIMA   Cortile.   Cardone solo, vestito da pazzo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PARTE SECONDA

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Cortile.

 

Cardone solo, vestito da pazzo.

 

 

CARD.

Quanto mi vien da ridere,

Quando vi penso su.

 

E pur è ver; sono gli umani eventi

Regolati in tal guisa

Che l'uom sagace e accorto

Per comprenderne il filo ha il cervel corto.

Chi l'avrebbe mai detto? Io fingo il pazzo

Per sottrarmi così dalla Giustizia;

E dalle mie pazzie

Spaventato mio zio, sordido avaro,

Se n'è crepato, e mi lasciò il denaro.

Or così facilmente

Pagherò i creditori, e la Giustizia

Render potrò placata,

Quando s'abbia la parte accomodata.

 

Colpo più bello al mondo

Certo giammai non fu.

Quanto mi vien da ridere,

Quando ci penso su.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License