Carlo Goldoni
La sposa sagace

ATTO TERZO

SCENA QUARTA   Donna Barbara, poi Lisetta

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Donna Barbara, poi Lisetta.

 

BAR.

Levandogli la scattola a un male ho provveduto,

Ma con un don maggiore sarà riconosciuto.

LIS.

Vengono i cavalieri; eh ben, signora mia,

La scattola?

BAR.

L'ho avuta. (mostra la tabacchiera)

LIS.

Vuol ch'io la metta via?

BAR.

Mettila nel burò.

LIS.

Me la potria donare.

BAR.

E poi?

LIS.

Oh, non la vedono. (Vo' farlo disperare). (da sé)

BAR.

So che avrai più giudizio.

LIS.

Oh, non v'è dubbio alcuno.

La serro nell'armadio, non la vedrà nessuno.

Io non ne faccio pompa, non fo come Mariano.

(Morirà di veleno, se me la vede in mano). (da sé, e parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License