Carlo Goldoni
La donna stravagante

ATTO TERZO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Donna Rosa  e detti.

 

SER.

Signora, vi domanda il padron con premura. (a donna Rosa)

LIV.

Fermati. (al Servitore)

SER.

Non ho tempo. (Affé, mi fa paura). (parte)

LIV.

Andate, graziosina, che il zio vuol maritarvi.

ROSA

S'egli lo vuol, si faccia; non vengo a consigliarmi.

LIV.

Prima di me ardirete sposa mostrarvi al mondo?

ROSA

Chi ci governa ha in mano il primo ed il secondo.

LIV.

Ah se vivesse il padre, non soffrirei tal torto.

ROSA

Ora lo zio comanda; e il genitore è morto.

LIV.

Orfana saprò ancora farvi arrossire in volto.

ROSA

A chi comanda io cedo; vi lascio, e non vi ascolto. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License