Carlo Goldoni
Torquato Tasso

ATTO TERZO

SCENA SECONDA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Torquato solo.

 

TOR.

Possibile che tutti con empia indiscretezza

Voglian rimproverarmi del cuor la debolezza?

Andrò da voi lontano, dolci pupille e vaghe:

Vedrò se lontananza vaglia a sanar le piaghe;

E se morir dovessi per un dolor più forte,

Una pena di meno proverò nella morte.

Io non avrò il tormento d'essere a voi vicino,

Soffrendo del mio cuore il barbaro destino;

E 'l curioso mondo, dopo mia morte ancora,

Vivrà incerto qual fosse la mia amata Eleonora...

Eccone due ad un tratto. Ahi, qual incontro è questo!

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License