Carlo Goldoni
Il teatro comico

ATTO TERZO

Scena Quarta. Il Suggeritore, poi Placida e Petronio

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Quarta. Il Suggeritore, poi Placida e Petronio

 

SUGGERITORE Animo, signori, che il tempo passa, e vien sera. Tocca a Rosaura, e al Dottore.(entra)

DOTTORE Figliuola mia, da che procede mai questa tua malinconia? È possibile, che tu non lo voglia confidare ad un padre, che ti ama?

ROSAURA Per amor del Cielo, non mi tormentate.

DOTTORE Vuoi un abito? Te lo farò. Vuoi che andiamo in campagna? Ti condurrò. Vuoi una festa di ballo? La ordinerò. Vuoi marito? Te lo...

ROSAURA Ahi!.(sopirando)

DOTTORE Sì, te lo darò. Dimmi un poco, la mia ragazza, sei tu innamorata?

ROSAURA Signor padre, compatite la mia debolezza, sono innamorata purtroppo. (piangendo)

DOTTORE Via, non piangere, ti compatisco. Sei in età da marito, ed io non lascierò di consolarti, se sarà giusto. Dimmi; chi è l'amante, per cui sospiri?

ROSAURA È il figlio del signor Pantalone de' Bisognosi.

DOTTORE Il giovane non può essere migliore. Son contentissimo. S'egli ti brama, te lo darò.

ROSAURA Ahi! (respirando)

DOTTORE Sì, te lo darò, te lo darò.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License