Carlo Goldoni
Terenzio

ATTO SECONDO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Damone e detti.

 

DAM.

Terenzio, mio signore, signor mio prelibato, (a Terenzio, con ironia.)

Se in comodo si trova, da Lelio è domandato.

TER.

Vil feccia! (a Damone.)

DAM.

Scelta schiuma! (a Terenzio.)

TER.

Andrò, se mel concedi. (a Livia.)

LIV.

Fermati. (a Terenzio.) Lelio venga. (a Damone.)

DAM.

Lelio verrà a' tuoi piedi. (a Terenzio, con ironia.)

(Oh di magion felice mirabile comparto!

Padre, figlia, due schiavi... bella partita in quarto). (da sé, e parte.)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License