Carlo Goldoni
Terenzio

ATTO TERZO

SCENA SECONDA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Fabio e detti.

 

FAB.

Fortunato Terenzio!

LIS.

Qual novità?

DAM.

Che fu?

FAB.

Una commedia sola puossi pagar di più?

In premio dell'Eunuco, gli edili in pien Senato

Con ottomila nummi han lui rimunerato.

DAM.

Cieca fortuna ingrata, per te bestemmierei.

Lisca, non perder tempo. Già sai quel che far dei.

Vo' a ricercar fagiani, e non risparmio spese,

S'anche gettar dovessi quel che rubai in un mese. (parte.)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License