Carlo Goldoni
Gli uccellatori

ATTO SECONDO

SCENA SESTA   La Contessa sola

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

La Contessa sola.

 

 

Merita veramente

Il mio amor sconsigliato,

Merta lo veggo, un trattamento ingrato.

Ma non mi sento ancora

Di rinunciar capace

A quella fiamma ardita

Che a lusingarmi ed a sperar m’invita.

 

L’ardor che m’accende

Non è sì leggero,

Sì presto non spero

Lasciarlo dal cor.

Ma quando persista

L’ardito a sprezzarmi;

Saprà vendicarmi

Lo sdegno e il furor. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License