Carlo Goldoni
La vedova scaltra

ATTO TERZO

Scena Tredicesima. Don Alvaro, poi Monsieur Le Blau

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Tredicesima. Don Alvaro, poi Monsieur Le Blau

 

Alv. Ah villano, briccone! Fermatelo , ammazzatelo, portatemi la di lui testa. Donna Rosaura non è capace di questo, ella mi ama, ella mi stima; quell'indegno ha provocato i fulmini dell'ira mia.

Mon. Non mi ascrivete a mancanza....

Alv. A tempo giungeste. Ponete mano alla spada.

(pone a mano)

Mon. Mia bella Rosaura, consacro a te questa vittima

(fa lo stesso)

Alv. Fuggire è atto da uomo vile.

Alv. Ora mi proverete, s'io so fuggire. (si battono)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License