Carlo Goldoni
Il ventaglio

ATTO SECONDO

Scena Sedicesima. Conte sulla terrazza, Timoteo alla balconata [poi il Barone e detti]

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Sedicesima. Conte sulla terrazza, Timoteo alla balconata [poi il Barone e detti]

 

CONTE Ehi, signor Timoteo. (forte con premura)

TIMOTEO Cosa comanda?

CONTE Presto, presto, portate dei spiriti, dei cordiali. È venuto male alla signora Candida.

TIMOTEO Subito vengo. (entra in bottega)

CONTE Che diavolo ha avuto a quella finestra? Bisogna che nel giardino del caffettiere vi siano delle piante avvelenate. (entra)

CRESPINO (traversa il teatro, e va dall'altra parte correndo)

CORONATO e MORACCHIO (gli corrono dietro senza dir niente, e tutti via)

BARONE (dal palazzo va a sollecitare lo speziale) Animo presto signor Timoteo

TIMOTEO (dalla speziaria con una sottocoppa di varie boccette) Eccomi, eccomi.

BARONE Presto che vi è bisogno di voi. (corre nel palazzino)

TIMOTEO Son qui, son qui. (va per entrare)

(Crespino, Coronato, Moracchio da un'altra quinta corrono come sopra. Urtano Timoteo, e lo fanno cadere con tutte le sue boccette, che si fracassano. Crespino casca e perde il ventaglio. Coronato lo prende e lo porta via. Timoteo si alza e torna in bottega)

CORONATO Eccolo, eccolo lo ho avuto io. (a Moracchio)

MORACCHIO Ci ho gusto, tenetelo voi. Giannina mi renderà conto da chi l'ha avuto. (entra in casa)

CORONATO Intanto gliel'ho fatta vedere, l'ho avuto io. (entra nell'osteria)

CRESPINO Oh maladetti! Mi hanno stroppiato. Ma pazienza. Mi dispiace più che Coronato abbia avuto il ventaglio. Pagherei sei para di scarpe a poterlo ricuperare, per farlo in pezzi... Per farlo in pezzi? Perché? Perché è un regalo fatto alla mia amorosa? Eh pazzie pazzie: Giannina è una buona ragazza, le voglio bene, e non bisogna esser così delicati. (zoppicando entra in bottega)



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License