Carlo Goldoni
La villeggiatura

ATTO TERZO

SCENA TREDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TREDICESIMA

 

Don Paoluccio e detti.

 

PAOL. Signori miei, la sapete la bella nuova?

FLO. C'è qualche novità di don Ciccio?

PAOL. No di don Ciccio, ma di donna Lavinia. Ella dice che ha il mal di capo: si allestisce per andare in città a farsi cavar sangue. Il marito crede, o finge di credere. Vuol partire con lei, e noi siamo tutti belli e licenziati.

FLO. Questa è una vendetta di donna Lavinia.

PAOL. Lo credo ancor io. Se questo caso nascesse a Parigi, lo metterebbono sul Mercurio Galante.

FLO. E con tanta inciviltà licenzia la compagnia?

PAOL. Non dicono che si vada via. Offeriscono anzi casa, cuoco, servitù e libertà di restare; ma chi è quello che accettar voglia una simile esibizione?

FLO. Io non ci resterei per tutto l'oro del mondo.

PAOL. Non volendo restare, esibiscono il comodo di due legni; e ora con don Gasparo abbiamo fatto la distribuzione così: in uno donna Lavinia, don Eustachio, don Riminaldo ed io; nell'altro donna Florida, don Mauro, don Gasparo e don Ciccio, se vorrà venire.

FLO. La distribuzione non è ben fatta. Don Mauro anderà volentieri nella carrozza di donna Lavinia.

MAU. Anderò dove mi sarà detto ch'io vada.

PAOL. Anzi, s'egli è vero che don Mauro abbia della parzialità per donna Lavinia, cercherà di starle lontano per non far conoscere la sua passione.

MAU. Così voi farete con donna Florida.

FLO. Bene dunque, don Paoluccio, per far vedere che non avete premura alcuna per me, venite voi nella mia carrozza.

MAU. Così tutti due manifestate la vostra passione, egli allontanandosi colla sua costanza di animo; voi desiderandolo vicino colla debolezza comune.

PAOL. Bravo, don Mauro. Ha parlato ora come un visionario di Londra.

MAU. Credetemi, che anche senza viaggiare, uno si può erudire nello studio delle passioni.

FLO. Ecco donna Lavinia. Sentiamo che cosa sa dire.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License