Carlo Goldoni
L'incognita

ATTO PRIMO

SCENA PRIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO PRIMO

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Campagna, e si vede l’aurora che va dilatandosi.

 

Rosaura e Florindo

 

ROS. Oh Dio! Florindo, dove mi conducete voi?

FLOR. Andiamo, e non temete. Un calesse ed un cavallo ci aspettano. Voi salirete in calesse con Colombina, io a cavallo vi seguirò, e fra un’ora al più saremo in luogo sicuro.

ROS. Ah, l’onor mio vi sia a cuore!

FLOR. Questo deve premere a me niente meno che a voi. Se avete a essere mia consorte, immaginatevi con qual zelo procurerò custodirlo!

ROS. Oh Dio! Dov’è Colombina? Non viene? Avvertite che senza di lei non mi lascio condurre.

FLOR. Ella ci segue, e poco può tardare a raggiungerci. Sapete che ha ella acconsentito alla nostra fuga, e vi terrà quella custodia medesima, ove anderemo, che vi ha tenuta per sei mesi nella propria sua casa. Convien superare ogni difficoltà. È necessario togliervi dalle insidie di Lelio che vi perseguita, che v’insulta, che minaccia rapirvi, ed io sapete voi quante volte sono stato in pericolo di perdere per vostra cagione la vita. (Ah, se Beatrice s’accorge della mia fuga, tenterà impedirla. Temo ancor più di Lelio questa donna importuna). (da sé)

ROS. Ma dove andremo? Ma dove pensate voi ricovrarmi?

FLOR. Deh, non perdiamo inutilmente il tempo. Raggiungiamo il calesse, che ad arte ho fatto trattenere fuori di questa terra. Colombina ci avrà prevenuti per via più corta. Andiamo, Rosaura, andiamo. Fidatevi di me, e non temete.

ROS. L’amore che ho per voi, ed il timore di Lelio, son due stimoli alla mia fuga. Il cielo, che vede l’onestà delle nostre intenzioni, ci sarà scorta. Oimè, sento gente.

FLOR. Andiamo, andiamo, non ci arrestiamo per questo; all’alba del giorno i contadini vanno al lavoro. Non vi prendete pena d’incontrar gente. (A quest’ora Beatrice non sarà alzata). (da sé)

ROS. Vedete un uomo che si è fermato dietro quegli alberi?

FLOR. Che importa questo? Seguitiamo la nostra strada.

ROS. Oh Dio! Mette mano alla spada.

FLOR. Cielo, aiutami, egli è Lelio.

ROS. Ah, che il cuore me lo diceva.

FLOR. Presto, nascondetevi.

ROS. Dove?

FLOR. Il traditore non passerà. (mette mano alla spada)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License