Carlo Goldoni
I mercatanti

ATTO PRIMO

SCENA UNDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

 

Corallina, poi Pasquino

 

COR. Questi due zecchini mi dispiace che vadano in quella borsa; ma pazienza, in pochi anni avrò fatto un bel capitale. Se posso aver i denari dal signor Pancrazio, felice me! Mi deve anche non so quanti mesi di salario; voglio unirli tutti, e tutti darli al signor Giacinto, al dieci per cento.

PASQ. Corallina, ti vorrei dire due parole.

COR. Sì, il mio caro Pasquino, son qui che ti ascolto.

PASQ. Quando pensi che facciamo questo matrimonio?

COR. Presto.

PASQ. Ma quando?

COR. Da qui a tre o quattro anni.

PASQ. Sei matta? Perché vuoi aspettar tanto?

COR. Per cagion della dote.

PASQ. Non l'hai la tua dote?

COR. L'ho, è vero; ma intanto si va aumentando.

PASQ. S'aumenterà dopo il matrimonio.

COR. No, allora quel ch'è fatto, è fatto.

PASQ. Ma dov'è la tua dote?

COR. Zitto, non si ha da sapere.

PASQ. Nemmen io l'ho da sapere?

COR. Signor no.

PASQ. Ma se ho da essere tuo marito.

COR. Ma non lo sei ancora.

PASQ. Corallina, ho paura che vi sia dell'imbroglio.

COR. Che imbroglio?

PASQ. Voglio sapere dove è la tua dote.

COR. Te lo dirò, ma non lo dir a nessuno.

PASQ. Non dubitare, che non parlo.

COR. È nelle mani del signor Giacinto.

PASQ. E si va aumentando?

COR. Sì, mi paga il dieci per cento, e va il frutto sopra il capitale: in poco tempo si raddoppierà; ma guarda non lo dir a nessuno.

PASQ. Non v'è pericolo. Ma non si potrebbe maritarsi, e lasciar che la dote crescesse?

COR. Certamente che si potrebbe.

PASQ. Pensa, e risolvi.

COR. Ma di quel che t'ho detto, zitto.

PASQ. Zitto.

COR. (Se sapessi come far entrar in quella borsa degli altri zecchini! Basta, m'ingegnerò). (da sé; parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License