Carlo Goldoni
I puntigli domestici

ATTO PRIMO

SCENA SESTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Camera di Beatrice.

 

Corallina, poi Beatrice.

 

COR. Brighella me l'ha da pagare sicurissimamente. Briccone! Dirmi insolente? Dirmi mezzana? Anderà via di questa casa. La padrona ha detto che anderà, e deve andare.

BEAT. Mio cognato così mi tratta?

COR. Che cosa vuol dire, signora padrona?

BEAT. Fa più conto di un servitore, che di sua cognata?

COR. Il signor conte Ottavio non vuol mandar via Brighella?

BEAT. No, non lo vuol mandar via.

COR. Cospetto di bacco, se io fossi in lei, questa volta vorrei mettermi al punto. In verità, se cede, vi va del suo decoro.

BEAT. Mi negherà questa piccola soddisfazione di licenziare un servitore?

COR. Un servitore che le ha perso il rispetto?

BEAT. Questo è troppo.

COR. Andar a dire, che la mia padrona è ostinata?

BEAT. Temerario!

COR. Che è nata quando il diavolo si pettinava la coda?

BEAT. Anco di più?

COR. Sicuramente.

BEAT. E mi ho da vedere tra i piedi codesto scellerato?

COR. Prenderà maggiore ardire, e le riderà in faccia. In verità, perché andasse via Brighella, pagherei il salario d'un anno.

BEAT. Ha fatto anche a te delle impertinenze?

COR. Non lo dico per me, signora. Se si trattasse di me soffrirei tutto, piuttosto che metter sossopra la casa. Ma mi preme il decoro della mia padrona; non posso sentire che si parli male di lei, che le si perda il rispetto. La mia padrona? così buona? così adorabile? Sentirle dire ostinata? Metterla colla coda del diavolo? Mi sento ardere dalla rabbia.

BEAT. Via, cara Corallina, non ti riscaldare cotanto. Vedi chi è; sento gente.

COR. (Eh, non dubiti, che non mi riscaldo per lei. Mi ha detto insolente. Non gliela perdono mai più). (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License