Carlo Goldoni
I puntigli domestici

ATTO TERZO

SCENA SETTIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Ottavio, Rosaura e Pantalone

 

OTT. Ho pensato di far così. Condurrò la contessina dalla marchesa Virginia mia sorella, e sotto la sua custodia, sotto la sua direzione, si concluderanno gli sponsali col marchesino Florindo.

ROS. Il signore zio non dice male.

PANT. E la vol far sto affronto alla madre? (al conte)

OTT. Lo merita. Una madre crudele, che vuol sacrificare la figlia, non può dolersi che di se stessa, se dalla figlia medesima viene delusa.

ROS. Eh! il signore zio sa quello che dice.

PANT. Ma i parenti de siora contessa Beatrice cossa dirali?

OTT. Dicano ciò che vogliono. Essi non le danno la dote.

ROS. Sentite? Io non ho altri parenti, che il signore zio.

PANT. La varda, sior conte, che sta cossa no fazza nasser qualche scena.

OTT. Tant'è, in questo, compatitemi, non ascolto consigli. Ho stabilito così. Farò attaccar la carrozza, e anderemo da vostra zia. Starete con lei quindici o venti giorni; indi vi sposerete col marchesino.

ROS. Quindici o venti giorni? Mi rincrescerà darle un incomodo sì lungo.

PANT. In fatti no la gh'averà troppo gusto quella dama de aver in casa la suggizion de una novizza.

OTT. Mia sorella è compiacentissima; per me lo farà volentieri.

ROS. Ma! non si potrebbe minorarle l'incomodo?

OTT. Come?

ROS. Spicciarsi in tre o quattro giorni?

PANT. (El ripiego no xe cattivo). (da sé)

OTT. Basta. Circa a questo, discorreremo. Permettetemi che io vada a dare alcuni ordini.

PANT. Ma! sta putta...

OTT. Vi supplico, signor Pantalone, tenetele compagnia fino che io torno.

PANT. E se vien so siora madre?...

OTT. In queste camere non verrà.

PANT. E se la vien a casa, e che no la la trova?

OTT. Risponderò io. Prendo la cosa sopra di me. Nipote, non vi perdete di animo. Ora sono da voi. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License