Carlo Goldoni
Il vero amico

ATTO SECONDO

SCENA PRIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO SECONDO

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Camera di Florindo, in casa di Lelio.

 

Florindo solo.

 

FLOR. Son confuso, non so dove io abbia la testa. L’ultimo discorso tenuto colla signora Rosaura mi ha messo in agitazione. Non vi voleva andare; Lelio mi ha voluto condur per forza. Per quanto io abbia procurato di contenermi con indifferenza, credo che la signora Rosaura abbia capito che le voglio bene; siccome ho inteso io dalla sua maniera di dire, ch’ella ha dell’inclinazione per me. Ci siamo separati con poco garbo. Pareva ch’io fossi in debito, prima di partire, di rivederla. Ma se vi torno, fo peggio che mai.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License