Carlo Goldoni
Il vero amico

ATTO SECONDO

SCENA UNDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

 

Camera di Ottavio.

 

ROSAURA e COLOMBINA.

 

ROS. Ma quella lettera a chi l’hai data?

COL. Al facchino, ed egli in presenza mia l’ha consegnata a Trivella.

ROS. Io dubito che il facchino non l’abbia data.

COL. Vi dico che l’ho veduto io a darla al servitore del signor Florindo.

ROS. Ed egli non mi risponde?

COL. Non avrà avuto tempo.

ROS. E anderà via senza darmi risposta?

COL. Può anche darsi. Chi s’innamora d’un forestiere, non può aspettar altro.

ROS. Ciò mi pare impossibile. Il signor Florindo è troppo gentile, non può commettere una mala azione. Senza rispondermi non partirà.

COL. E se vi risponde, che profitto ne avete voi?

ROS. Se mi risponde, qualche cosa sarà.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License