Carlo Goldoni
La putta onorata

ATTO SECONDO

SCENA QUINDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINDICESIMA

 

Arlecchino e detti.

 

ARL. Bravi! Evviva i novizzi, evviva.

CAT. Tasè, stè zitto, che nissun ha da saver gnente.

ARL. Se magna?

CAT. S’ha fato le cosse cussì in scondon, e per adesso no se pol far gnente.

ARL. E vegnì in casa mia a far le cosse in scondon? Me maravegio dei fati vostri. In casa mia a maridarve senza portar da magnar? E ho anca da taser? Adesso vogio andar per tuta Venezia. Vogio trovar vostro pare, vôi trovar sior Pantalon, vôi chiamar tuta la comunità, aciò che se sapia che vu, sior poco de bon, vegnì in casa mia a maridarve, senza portar da magnar. (a Pasqualino)

BETT. Oh che scavezzacolo! Caro cugnà, abiè giudizio.

ARL. Che giudizio? Co no se magna, no gh’è giudizio che tegna.

PASQUAL. Abiè pazenzia.

ARL. No vogio aver pazenzia. Sti torti no li vôi soportar.

PASQUAL. Sarè el nostro precipizio.

ARL. No me n’importa gnente. Olà, zente. Sapiè che in casa mia... (va verso la porta)

BETT. Zitto. (ad Arlecchino)

CAT. Zitto. (ad Arlecchino)

ARL. In casa mia ghe xe uno... (va sulla porta)

PASQUAL. Zitto per carità.

ARL. El se fa novizzo, e no se magna. (come sopra)

BETT. Mo zitto.

CAT. Zitto.

ARL. El sposa mia cugnada. L’è Pasqua... (come sopra)

PASQUAL. Tiolè sto ducato, e stè zitto.

ARL. Zitto.

BETT. Seu contento?

ARL. Zitto.

CAT. Fareu più strepito?

ARL. Zitto.

PASQUAL. Seu contento che staga qua?

ARL. Zitto, zitto, zitto. paron, comodeve, e fe pulito. (parte)

CAT. Anca questa l’avè giustada. (a Pasqualino)

PASQUAL. Sì, ma no gh’ho più gnanca un soldo.

CAT. Cossa importa? Ghe ne farè.

PASQUAL. Za che Arlechin m’ha portà via quel ducato, me faressi un servizio a darme indrio quelo che v’ho ? (a Catte)

CAT. Siora, chiàmela? Vegno, vegno, siora Tonina, vegno. Siorìa fio. Stè qua, che adesso torno. (fingendo esser chiamata da una sua vicina) Questo no ti me lo cuchi71.

 

 

 





p. -
71 Cavi di mano.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License