Carlo Goldoni
La putta onorata

ATTO SECONDO

SCENA DICIOTTESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DICIOTTESIMA

 

Pantalone e dette.

 

PANT. Creature, dove seu?

CAT. Semo qua sior Pantalon.

PANT. Cossa fala al balcon Betina?

CAT. La varda el tempo.

PANT. Oe, bela puta, gnanca?

BETT. Oh, la xe ela, sior Pantalon? No l’aveva miga visto.

PANT. Gran attenzion a quel balcon! Bisogna che ghe sia qualcossa de belo.

BETT. Cossa vorlo che ghe sia? Mia nona in cuzzolon75.

PANT. Vogio mo veder mi cossa ghe xe. So mi quel che digo.

BETT. Che rabia ch’el me fa. Via, no se varda i fati d’altri.

PANT. (Va verso la finestra)

CAT. (Lassa ch’el vaga). (piano a Bettina)

BETT. (El tabaro?) (a Catte)

CAT. (Che tabaro?) (a Bettina)

BETT. (Pasqualin ha lassà el tabaro). (a Catte)

CAT. (Varè che mato!) (da sé)

BETT. Via, alo visto?

PANT. Siora sì; de chi xe sto tabaro? (lo porta con sé)

CAT. Varè che casi! De mio mario.

PANT. Mi no gh’ho mai visto tanto.

CAT. El se l’ha comprà l’altro zorno; ghe giera qualche machia, e mi l’ho messo al sol.

PANT. Orsù, vegnì qua, siora Betina, che v’ho da parlar.

BETT. La diga pur.

PANT. Quel vostro caro sior Pasqualin xe vegnù a parlarme per vu.

BETT. E cussì?

PANT. E cussì gh’ho dito de no.

BETT. Pazenzia.

PANT. Mo pazenzia, seguro. Ma ho savesto tuto. Ghe giera de mezzo un certo marchese. Basta, ghe remedierò mi. (osserva in dito a Bettina l’anello) Olà? Coss’è sto negozio? Aneli, patrona? Aneli?

BETT. (Oh povereta mi!) (da sé)

PANT. Lassè veder mo sta bela turchese?

CAT. Nevvero, sior Pantalon? No xela bela?

PANT. Seguro che la xe bela. Xelo qualche regalo? Xelo qualche segno?

BETT. Oh giusto! Segno. Varè cossa ch’el dise!

CAT. Nol la cognosse! La xe la mia turchese. Mio mario me l’ha scossa.

PANT. Bisogna che vostro mario abia sassinà qualchedun. Nol laora mai.

CAT. No la sa? L’ha eredità dai so parenti de Bergamo.

PANT. Sì, me consolo. E perché mo la vostra turchese ghe la feu portar a Betina?

CAT. Perché la man me xe vegnua grassa, e no la me sta più ben.

BETT. (Mi no so dove la le fora76). (da sé)

CAT. Anzi la vogio vender. A mia sorela la ghe sta tanto ben. Sior Pantalon, la ghe la doverave pagar a Betina.

PANT. La tioressi? (a Bettina)

BETT. Sior sì.

PANT. Quanto voleu?

CAT. Oe, l’ho comprada co m’ho fato novizza da quel orese de la Fortuna, che sta per andar a Castelo, e gh’ho dao vintioto lire, che ghe giera presente mio compare Tita, che anzi el m’ha imprestà cinquanta soldi che me mancava. Ho podesto tocar diese volte un zechin anche da la pistora77. La ghe domanda, se la xe la veritae; ma per esser elo, e acioché la gh’abbia mia sorela, per un zechin, se el la vol ghe la dago.

PANT. Tiolè, questo xe un zechin; e vu godè la turchese per amor mio.

BETT. Grazie, sior Pantalon.

CAT. (Anca questo xe bon. Chi no se agiuta, se niega78). (da sé) Senti, sorela, vògighe ben sa a quelo che t’ha donà la turchese.

BETT. E come che ghe vogio ben!

CAT. Puol esser che un zorno el sia to mario.

BETT. Cussì spero.

PANT. Comuodo? Olà? Diseu da seno?

BETT. Via via, sior Pantalon, nol staga subito a montar sui zimbani79.

PANT. Basta, la descoreremo. Sapiè, fia mia, che con quel sior marchese, che v’ho dito, avemo tacà barufa. El s’ha protestà che, per amor o per forza, el ve vol menar via; e so che ghe xe zente pagada, che sta note ha da vegnir a butarve zoso la porta. Son stà avisà da un dei so omeni che me cognosse, e che me vol ben.

BETT. Oh povereta mi! Cossa séntio?

PANT. Donca ho risolto che vu e vostra sorela montè in t’una barca con mi, e che andemo da vostra amia caleghera. La sta zo de man: nissun saverà gnente, e sarè più segura.

BETT. Ma mi, sior Pantalon...

CAT. Sì ben, sì ben: el dise ben; no bisogna rischiarse. Andemo da nostra sioramia. (No dubitar, che a Pasqualin ghe l’aviserò mi). (piano a Bettina) Ghaveremo più libertà.

PANT. Se no, precipitarè vu, e me farè precipitar anca mi.

BETT. No so cossa dir. Farò quel che la vol ela, sior Pantalon.

PANT. Brava, cussì me piase. Meteve la vostra vesta, el vostro zendà, e vegni via anca vu, siora Cate. Sta sera vegniremo a tior la roba.

CAT. Sior sì, sior sì, come che el vol.

BETT. Vago a vestirme.

PANT. Andè, intanto farò zirar la barca.

BETT. (El cielo m’agiuta. No vorave andar de palo in frasca80. Caro Pasqualin, dove xestu, anema mia. No te vorave perder; no vorave, che ti t’avessi fato mal). (da sé, parte)

CAT. Betina ghe vol ben, sala, sior Pantalon.

PANT. Diseu da seno, fia mia?

CAT. Sì, in veritae anca.

PANT. Credeu che col tempo...

CAT. Perché no? La lassa far a mi. A le pute bisogna farghe dei regali. Za, la senta, a sto mondo semo tuti compagni. L’amor vien da l’amor, e l’amor vien da l’utile, diseva una certa lustrissima che cognosso mi. Dàtoli fa mandàtoli81. (parte)

PANT. Pur troppo la xe la verità. A sto mondo tuti opera per interesse, e le done principalmente le xe pezo de le sansughe. No le se contenta mai. Mi spendo volentiera, acioché Betina se conserva una bona puta, e co la speranza che un zorno la me diga de sì. Chi sa? Le done le gh’ha certi momenti, certi ponti de stela, che no le pol dir de no, anca che le vogia. Tuto sta a conoscerli. Ma mi, che son volpe vecchia, anderò tastando, e una volta che troverò tenero, ghe impianto subito l’anelo matrimonial. (parte)

 

 

 





p. -
75 Significa: non ci può essere cosa veruna; perché a dire che vi sia una vecchia coccoloni, o che siede sulle calcagna, è quanto dire non v’è nulla.



76 Donde tragga le invenzioni.



77 Venditrice di pane.



78 Chi non s’aiuta, s’annega. Conviene adoperarsi, e affaticarsi, e ghiribizzare per cavarsi di stento.



79 A mettersi in isperanza, e gloriarsene.



80 Andar dalla padella sui carboni, o da un luogo all’altro, come gli uccelli.



81 Il donare fa che altri dia.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License