Carlo Goldoni
La putta onorata

ATTO TERZO

SCENA TREDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TREDICESIMA

 

Il ragazzo col vino, e detti.

 

RAG. Oe, son qua col vin.

MEN. Bravo.

RAG. Me deu la gazzeta?

MEN. Che cade! Son galantomo. Tiò, vate a tior tanti pomi cotti. (gli due soldi)

RAG. A prender i viglietti, siore maschere. Oe, me lasseu vegnir drento? Xe deboto quattr’ore. (al portinaro che apre, ed entra)

MEN. Sana, capana93.

NAN. Pro fazza.

MEN. A vu, compare. (a Nane)

NAN. Salute. (beve)

MEN. Vostra.

 

 

 





p. -
93 È un brindisi.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License