Carlo Goldoni
La putta onorata

ATTO TERZO

SCENA VENTIDUESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA VENTIDUESIMA

 

Donna Pasqua e detti.

 

PAS. Bara Menego, dove seu ficao? Tuto ancuo che ve cerco, e no ve trovo.

MEN. Oh mugier! Ben vegnua.

PAS. Vegnì qua, caro fio; xe tanto che no ve vedo, tochemose la man.

MEN. Sì, cara la mia vechieta, se cocoleremo100, no ve dubitè.

LEL. (Quanto mi piace questa buona vecchia!) (da sé)

PAS. Cossa feu de sto bel zovene? (a Menego)

MEN. Ve piaselo?

PAS. Mi sì, varè.

MEN. Se volè, comodeve.

PAS. Lo poderave anca basar.

MEN. Che cade! Fe vu; aveu paura che sia zeloso?

PAS. (Se ti savessi chi l’è, no ti diressi cussì). (da sé)

 

 

 





p. -
100 Ci faremo vezzi.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License