Carlo Goldoni
Amore in caricatura

ATTO SECONDO

SCENA NONA   Il Conte Policastro e Monsieur Coteroti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Il Conte Policastro e Monsieur Coteroti

 

POL.

Per dir la verità, so che Madama

Più d'ogni altro mi ama, e so che aspetta

Dalla mia tenerezza il più bel segno:

Ma mi del pensiere un tale impegno.

Che farò mai per vincere

Questi rivali miei? Davver non so.

Basta, ci penserò. Tu, scaltro Amore,

Fa ch'io riesca con gloria e con valore.

 

Per segno d'affetto

S'io piango e sospiro,

Dirà ch'io deliro,

Che il pianto è viltà.

Se ardito mi rendo,

Se parlo, se chiedo,

La bella, il prevedo,

Sdegnarsi potrà.

In tanto periglio

Confortami il cuore,

Deh recami, amore,

Consiglio e pietà. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License