Carlo Goldoni
L'amore paterno

ATTO PRIMO

SCENA DECIMA   Arlecchino solo.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DECIMA

 

Arlecchino solo.

 

ARL. Brava. Dalla maniera grave, imperiosa, se vede che l'è una virtuosa de musica. È peccà che no la vada a recitar in teatro. La farave pulito la parte de Semiramide, de Cleopatra. Non vi abbado. Non vi rispondo, non vi riconosco per niente. Ma la signora Cleopatra anderà via, la signora Semiramide favorirà de partir. Ghe poderave esser una difficoltà. Poderia darse che la principessa, che la regina non avesse quattrini per far el viazo. In sto caso la virtuosa de musica, e la virtuosa de lettere, e el degnissimo so sior padre i se pol metter in abito da pellegrini, e andar per el mondo colla vettura delle so gambe. De sta sorte de pellegrine ghe n'ho visto, e ghe n'ho conossù delle altre; ghe xe della zente caritatevole, e la limosina no manca mai, co se tratta de far del ben alla zoventù, alla bellezza, e alla bona grazia. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License