Carlo Goldoni
Gli amori di Zelinda e Lindoro

ATTO TERZO

Scena Undicesima. Caporale con sei soldati

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Undicesima. Caporale con sei soldati

 

CAP. Alto, alto. Cosa è quest'impertinenza?

FLA. Io non fo che difendermi dagl'insulti d'un forsennato.

CAP. Lo so benissimo. (a Lindoro) E voi, sugli occhi medesimi della sentinella?...

LIN. Ah signore, scusate l'amore, il timore, la disperazione.

CAP. Rendete la spada.

LIN. ( la spada ad un soldato) Eccola.

CAP. (ai soldati) Conduciamolo alla gran Guardia.

LIN. Numi, vi raccomando la mia Zelinda. (parte scortato dai soldati e dal caporale)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License