Carlo Goldoni
L'arcadia in Brenta

ATTO TERZO

SCENA OTTAVA   Madama Lindora, poi il Conte con uno Speziale con vari medicamenti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA OTTAVA

 

Madama Lindora, poi il Conte con uno Speziale

con vari medicamenti.

 

LIND.

Io l'amo, è ver, ma non vuò dirlo adesso;

Vuò sostener la gravità del sesso.

CON.

Eccovi lo spezial, signora mia,

Ed ha mezza con lui la spezieria.

LIND.

Il cordiale? (al Conte)

CON.

(Allo Speziale) Il cordiale. Ecco il cordiale. (a Madama)

LIND.

Mezzo voi, mezzo io.

CON.

Io non ho male.

LIND.

Quando si serve dama,

Ricusar non si può.

CON.

Dite ben, dite bene: io beverò. (ne getta mezzo in un bicchiere, e lo beve, poi il resto a Lindora)

LIND.

È gagliardo?

CON.

Un po' troppo.

LIND.

Ne vuò assaggiar un poco:

Ah no, no, non lo voglio, è tutto foco.

Datemi l'elixir.

CON.

Eccolo qui.

LIND.

Bevetene voi prima in quel bicchiere.

CON.

Ma io...

LIND.

Ma voi non siete cavaliere...

CON.

Vi domando perdono:

Vi servo, io bevo, e cavalier io sono.

LIND.

Vi piace?

CON.

Niente affatto.

Mi ha posto un Mongibel nel corpo mio.

LIND.

Dunque, quand'è così, non lo vogl'io.

CON.

Ed io intanto l'ho preso.

LIND.

Oimè! mi sento

Lo stomaco pesante.

Ha portato il purgante?

CON.

Sì, Madama,

È questo un solutivo

Ch'è molto operativo;

E se voi vi sentite indigestione,

In poch'ore farà l'operazione.

LIND.

Lasciatelo veder.

CON.

Eccolo.

LIND.

È troppo

Per lo stomaco mio.

Mezzo voi il beverete, e mezzo io.

CON.

Bisogno non ne ho.

LIND.

Che importa questo?

Prendetelo e bevete,

Se cavalier voi siete.

CON.

Beverò, beverò, sì, Madamina.

(Ella ha mal, ed io prendo medicina).

LIND.

Oibò, nausea mi fa. No, non lo voglio.

CON.

Io sento un grande imbroglio

Nello stomaco mio.

LIND.

Conte, soffrite voi, che soffro anch'io.

 

CON.

Sì, Madama, soffrirò;

Ma mi sento un certo che...

Che vorrebbe tornar su.

Ahi, soffrir non posso più.

Deh, ch'io vada permettete,

Attendete, tornerò.

No, vi dico, non vorrei...

Se sentiste i dolor miei!

Nol credete? io tacerò.

Voi volete? io creperò. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License