Carlo Goldoni
L'avventuriere onorato

ATTO PRIMO

SCENA DODICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DODICESIMA

 

Fermo, cameriere di donna Livia, e detti.

 

FER. Signora, il signor marchese d’Osimo. (a donna Livia)

CO. BRA. (Ecco un mio rivale). (da sé)

LIV. È padrone. (Anche costui mi secca). (da sé)

GUGL. (Or ora viene qualche principe, qualche duca). (da sé)

FER. Signore, servitor suo. (a Guglielmo, mettendo una seggiola vicino a lui)

GUGL. Vi saluto.

FER. Ella non mi conosce più?

GUGL. Mi pare, ma non mi sovviene.

FER. Non si ricorda a Roma, che abbiamo servito insieme?

LIV. (Che sento!) (da sé)

AUR. (Come?) (da sé)

GUGL. Servito? Dove? In qual maniera?

FER. Sì signore, io era cameriere, ed ella era segretario.

GUGL. Da servire a servire vi è della differenza.

LIV. Andate a rispondere all’imbasciata del signor Marchese. (a Fermo)

FER. (Vuol fare il cavaliere, e anch’egli mangiava il pane degli altri). (da sé, e parte)

AUR. Colui deve sbagliare; non vi conoscerà.

GUGL. Non signora, non ha sbagliato, dice la verità. A Roma ho servito da segretario. Partii dalla patria per i disordini della gioventù. Andai a Roma per mio diporto; finché ho avuto denari, me la sono goduta; terminati questi, ho principiato a far de’ lunari. Non sapeva più come andar innanzi. Trovai un cavaliere che, conoscendomi, ebbe compassione di me, e l’ho servito da segretario. La carica per altro di segretario, con un cavaliere di rango e di autorità, non toglie, anzi accresce l’onore ed il merito a un giovine nato bene, che voglia esercitarsi per avanzare le sue fortune.

LIV. S’io fossi una signora di rango, esibirei al signor Guglielmo la mia piccola segretarìa.

GUGL. Mi sarebbe di gloria l’onor di poterla servire.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License