Carlo Goldoni
L'avvocato veneziano

ATTO TERZO

SCENA QUARTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Camera di Beatrice.

 

Beatrice e Colombina

 

BEAT. Credetemi Colombina, che io sono impaziente per intendere l’esito di questa causa; amo la signora Rosaura, e mi dispiacerebbe infinitamente vederla afflitta. Ho mandato Arlecchino, perché senta chi ha vinto o chi ha perso, e me ne porti subito la relazione.

COL. Avete veramente mandato un soggetto di garbo. Intenderà male, e riporterà peggio.

BEAT. Eccolo.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License