Carlo Goldoni
I bagni di Abano

ATTO PRIMO

SCENA QUARTA   Pirotto solo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Pirotto solo.

 

 

Foco, foco in camino.

Altro vi vuole

Che acqua per ammorzarlo!

Ogni volta ch'io parlo,

Chi sente lei, le dico delle ingiurie;

Se mi voglio scolpar, va sulle furie.

Meglio quasi saria ch'io la lasciassi,

E amoreggiar provassi

La custode del bagno femminile,

Che men calda mi pare e più gentile.

Basta... mi proverò. Sia questa o quella,

Converrà aver pazienza:

Amo il bel sesso, e non ne vuò star senza.

 

Che dolce cosa per me è l'amar.

Senza un'amante non posso star.

Se fossero due, vorrei giubilar.

Se fossero tre, saprei traccheggiar.

Con quattro, con cinque,

Che gusto, che spasso,

Con dieci far chiasso!

Ma solo per una l'affetto serbar;

Con cento brillare, ma senza crepar. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License