Carlo Goldoni
I bagni di Abano

ATTO SECONDO

SCENA SECONDA   Monsieur La Flour con alcuni fiori in mano, e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Monsieur La Flour con alcuni fiori in mano, e detti.

 

LA FL.

(Ecco i gelosi amanti.

Io vuò con questi fiori

Dar un poco di pena ai loro amori).

RICC.

Pria che giunga mio padre

A penetrar il genio mio... (a Violante)

LA FL.

Madama.

RICC.

Maledetto costui.

LA FL.

A voi presento

In questi vaghi fiori

Misto gentil dei più soavi odori.

VIOL.

Obbligata, signor. (li ricusa)

RICC.

Non ha bisogno

D'altro odor peregrino;

De' fiori, se ne vuol, pieno è il giardino.

LA FL.

Favorisca odorarli in cortesia.

Odorati che li ha, li getti via.

VIOL.

(Lo farò per spicciarmi). (piano a Riccardo)

Hanno un odorraro? (prende i fiori e li odora)

LA FL.

Ogn'altro odor vi riuscirà men caro.

RICC.

Oh via, basta così.

VIOL.

Dolce fragranza

Che mi penetra il core!

LA FL.

Or, se volete,

Li potete gettar.

VIOL.

Cari mi sono.

Gradisco ed amo il donatore e il dono.

RICC.

Come!

VIOL.

Oimè! qual dolcezza,

Caro monsieur la Flour, voi m'ispirate!

LA FL.

Perdonate, madama... (vuol partire)

VIOL.

Ah no, restate.

RICC.

Che stravaganza è questa?

Come, Violante mia?

VIOL.

Oh Dio! Non so che sia quel che mi sento.

Provo un novel tormento,

Provo un novello ardore:

Per quegli occhi vezzosi ardo d'amore.

RICC.

Ah traditrice, ingrata!

LA FL.

(L'han di me questi fiori innamorata).

RICC.

Queste son le proteste?

È questo il giuramento?

VIOL.

Un novello portento

M'accende per costui la fiamma in seno.

Non posso far a meno,

Il volto suo mi piace.

Riccardo... (oh mio rossor!) soffrite in pace.

 

Forza d'amor mi lega

A una beltà novella,

infedeltà s'appella

Quel che comanda amor.

A te pietà non nega

Questo mio core amante,

Ma deggio a quel sembiante,

Esser pietosa ancor. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License