Carlo Goldoni
I bagni di Abano

ATTO SECONDO

SCENA SESTA Marubbio e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Marubbio e detti.

 

MAR.

Pirotto, che fai qui?

PIR.

Zitto. Il padrone

È in letto che riposa.

MAR.

Ha forse male?

PIR.

Quest'è il suo naturale.

Quando ha un po' di timore,

Crede morir perché gli batte il core.

MAR.

Il cor, per dirla schietta,

Batte un poco anche a me.

Mi parve cosa garba

Il vedermi venir tanto di barba.

PIR.

Codesta stravaganza

Cosa crediam che sia?

MAR.

Io senz'altro la credo una magia.

PIR.

Che sia tornato al mondo

Pietro d'Abano ancor dopo tant'anni?

Dai bagni, se è così, voglio andar via,

Ché col diavol non voglio compagnia.

 

Farfarello, Gambastorta,

Va lontan da' miei confini.

Ma se porti dei quattrini,

Vieni pur, li prenderò.

Fammi pure bru bru bru,

Fammi andar col capo in giù,

Fammi andar coi piedi in su.

Per avere dell'argento,

Mi contento - di tremar. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License