Carlo Goldoni
I bagni di Abano

ATTO TERZO

SCENA QUINTA   Pirotto, poi Lisetta

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINTA

 

Pirotto, poi Lisetta

 

LIS.

Pirotto, addio.

PIR.

Dove, Lisetta mia?

LIS.

La padrona domani anderà via.

PIR.

E tu?

LIS.

Sciocco che sei!

Me lo domandi? partirò con lei.

PIR.

Ma perché dirmi sciocco?

LIS.

Perché già

Non ne dici mai una come va.

PIR.

Bella grazia che hai da farti amare.

LIS.

Verrò da te a imparare.

PIR.

Forse t'insegnerei quel che non sai.

LIS.

Da un asinaccio non s'impara mai. (alterata)

PIR.

Presto, vatti a bagnar.

LIS.

Taci, che or ora

Ti rompo il grugno, e finirò la tresca.

PIR.

Presto, vatti a bagnar nell'acqua fresca.

LIS.

Temerario!

PIR.

Fraschetta!

LIS.

Indegno!

PIR.

Pazza!

LIS.

Pazza a me?

PIR.

Temerario ad un par mio?

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License