Carlo Goldoni
La bancarotta, o sia il mercante fallito

ATTO SECONDO

SCENA QUATTORDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUATTORDICESIMA

 

Pantalone e detti.

 

PANT. (Mia muggier co sto dretto de piazza? Son curioso de saver cossa se contratta). (da sé, in disparte)

AUR. Sopratutto che i zecchini siano di Venezia e di peso.

MARC. Io mi fido di lei, ed ella deve fidarsi di me.

PANT. (Bezzi? Per diana, che ghe n'averia bisogno anca mi, che siora Clarice me n'ha una bona destrigada). (da sé)

MARC. Settanta e cinque settantacinque; questi sono settantacinque zecchini...

PANT. Alto , patroni. Cossa xe sti negozi?

AUR. (Oh maledetto! è capitato in tempo!) (da sé)

PANT. Coss'è, sior Marcon carissimo, che interessi gh'aveu con mia muggier?

MARC. Signore, ella vuol vendere questa pezza di broccato, ed io per farle piacere la compro.

PANT. Per farghe piaser!

MARC. Io non sono venuto a pregarla.

AUR. E bene, che vorreste dire per questo? (a Pantalone)

PANT. Voggio dir, che me maraveggio dei fatti vostri, che in tel caso che se trova la nostra casa, abbiè cuor de tor la roba in bottega, e de venderla per buttarla via.

AUR. Finalmente la roba di bottega è assicurata dalla mia dote.

PANT. Se farè cussi, andarà la dota e la bottega e la casa. Pensè a regolarve, pensè al bisogno che gh'avemo d'economia. Ai debiti che un zorno bisognerà pagar. Moderè l'ambizion, scambiè el modo de viver, e tolè esempio da mi. Via, mostreve una donna savia e prudente. Aspettè che la sorte se mua per nu, e allora poderè sodisfarve; abbiè giudizio, vivè con regola, e tolè esempio da mi.

AUR. Orsù, per causa mia non voglio che dite che siete andato in rovina. Vi lascio il broccato e mi privo di questa soddisfazione, sperando che voi pure farete lo stesso. Ma se mi accorgo che voi gettiate malamente un paolo, vi assicuro che anch'io non lascierò di fare la parte mia. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License