Carlo Goldoni
La bancarotta, o sia il mercante fallito

ATTO TERZO

SCENA DECIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DECIMA

 

Marcone solo.

 

MARC. Oh che pazzo! È fallito una volta, e non si ravvede. Il cielo l'aiuta, e si mette a far peggio. Può riacquistare il credito, e vuol di nuovo precipitarsi. Questo è il solito di tali uomini sciagurati. Chi fallisce per una disgrazia, merita compassione e si può rimettere; ma chi fallisce per cagione dei vizi, è sempre lo stesso, e non meritaaiuto, né compatimento. (parte per la porta della sala)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License