Carlo Goldoni
Le baruffe chiozzotte

ATTO SECONDO

Scena Quindicesima. Isidoro, poi Paron Fortunato, poi il Comandadore.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Quindicesima. Isidoro, poi Paron Fortunato, poi il Comandadore.

 

ISI. Sto mistier belo, civil, decoroso, anca utile; ma de le volte le còsse da deventar matti.

FOR. Tìssimo sió Cogitore, tìssimo.

ISI. Chi séu?

FOR. Fotunato Aìchio.

ISI. Parlé schiétto, se volé che v'intenda. Capisso per discrezion: paron Fortunato Cavìcchio. Savéu per cossa che sié cità a esaminarve?

FOR. Sió sì, sió.

ISI. Via donca: disé per còssa che sé vegnù?

FOR. So egnù, perché me ha dito e Comandadore.

ISI. Bela da galantomo! So anca mi che sé vegnù, perché ve l'ha dito el Comandador. Savéu gnente de una certa baruffa?

FOR. Sió sì, sió.

ISI. Via diséme, come che la stada.

FOR. L'ha a saére, che ancùo so egnù da mare, e so rivào a igo co a tatana; e egnùo mia muggière, e a cugnà Osetta, e a cugnà Checca.

ISI. Se no parlé più schiétto, mi no ve capisso.

FOR. Sió sì, sió. Andando a co mia muggière, e co mia cugnà, ho isto paró Toni, ho isto, e bare Beppe ho isto, e Titta-Nane Moetto, e Tòffolo Maottina. E parò Toni: tiffe, a spade; e Beppe: alda, alda, o otello; e Maottina: tuffe, tuffe, pieràe; è egnùo Titta-Nane, è egnùo Titta-Nane: lago, lago, co paosso, lago. Tia, mole, baaca. Maottina è cacào, e no so altro, m'ala capìo?

ISI. Gnanca una parola.

FOR. Mi pao chiozotto, utìssimo. De che paese xéla, utissimo?

ISI. Mi son Venezian; ma no ve capisso una maledetta.

FOR. Omàndela e tone a dìe?

ISI. Còssa?

FOR. Comandela e tone a dire? A dire? A dire?

ISI. Va in malora, va in malora, va in malora!

FOR. (partendo) Tìssimo.

ISI. Papagà maledetto!

FOR. (allontanandosi) Tìssimo.

ISI. Se el fusse un processo de premura, poveretto mi!

FOR. (sulla porta) Sió Cogitore, tìssimo. (parte)

ISI. El diavolo che te porta. (suona il campanello)

COM. Son a servirla.

ISI. Licenzié quele donne, mandéle via; che le vaga via, che no vòi séntir altro.

COM. Subito. (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License