Carlo Goldoni
Le baruffe chiozzotte

ATTO TERZO

Scena Quattordicesima. Paron Toni, un Servitore con fiaschi, e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Quattordicesima. Paron Toni, un Servitore con fiaschi, e detti

 

TON. qua el servitor, lustrissimo.

ISI. Bravo! Metti zoso quei fiaschi, e va de in cusina e varda in quel armeretto, che gh'é dei gotti. (servitore parte)

TON. (Com'èla, paron Vicenzo?)

VIC. (Ben, ben. S'ha scoverto de le còsse... Anderà tutto ben.)

ISI. Tòffolo, alegramente, che vói che femo sto matrimonio.

TOF. Magari, lustrissimo!

TON. Olà, Toffolo, con chi?

ISI. Con Checchina.

TON. E mio fradelo Beppo sposerà Orsetta.

ISI. Bravi! E Titta-Nane sposerà Lucietta.

TIT. Se la vegnirà co le bone, può essere che mi la spose.

ISI. A monte tutto. No gh'ha da esser puntigli. Avemo da far ste nozze, e vegnì qua tutti, e sposéve qua. Provederò mi i confetti, e ceneremo e faremo un festin, e staremo alegri.

TOF. Paró Toni, aliègri.

TON. Aliègri, paró Vicenzo.

VIC. Aliègri.

ISI. Via, Titta-Nane, anca vu aliègri!

TIT. So qua, so qua, no me cavo.

ISI. Via, pase.

TOF. Pase. (abbraccia Toni)

TON. Pase. (abbraccia Toffolo)

TOF. Amìgo. (abbraccia Titta)

TIT. Amìgo. (abbraccia Toffolo)

TOF. Paró Vicènzo. (abbraccia Vicenzo).

VIC. Amici, amici.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License