Carlo Goldoni
La bottega del caffè

ATTO PRIMO

Scena Nona. Don Marzio ed Eugenio, poi Ridolfo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Nona. Don Marzio ed Eugenio, poi Ridolfo

 

DON MARZIO Venite qui, sedete, beviamo il caffè.

EUGENIO Caffè! (siedono)

RIDOLFO A che giuoco giuochiamo, signor Eugenio? Si prende spasso de' fatti miei?

EUGENIO Caro amico, compatite, sono stordito.

RIDOLFO Eh, caro, signor Eugenio, se V.S. volesse badare a me la non si troverebbe in tal caso.

EUGENIO Non so che dire, avete ragione.

RIDOLFO Vado a farle un altro caffè, e poi la discorreremo. (si, ritira in bottega)

DON MARZIO Avete saputo della ballerina che pareva non volesse nessuno? Il Conte la mantiene.

EUGENIO Credo di sì, che possa mantenerla, vince i zecchini a centinaia.

DON MARZIO Io ho saputo tutto.

EUGENIO Come l'avete saputo, caro amico?

DON MARZIO Eh, io so tutto. Sono informato di tutto. So quando vi va, quando esce. So quel che spende, quel che mangia; so tutto.

EUGENIO Il Conte è poi solo?

DON MARZIO Oibò; vi è la porta di dietro.

RIDOLFO (col caffè) Ecco qui il terzo caffè. (ad Eugenio)

DON MARZIO Ah! che dite, Ridolfo? So tutto io della ballerina?

RIDOLFO Io le ho detto un'altra volta che non me ne intrico.

DON MARZIO Grand'uomo son io, per saper ogni cosa! Chi vuol sapere quel che passa in casa di tutte le virtuose, e di tutte le ballerine, ha da venir da me.

EUGENIO Dunque questa signora ballerina è un capo d'opera?

DON MARZIO L'ho veramente scoperta come va. È roba di tutto gusto. Ah, Ridolfo, lo so io?

RIDOLFO Quando V.S. mi chiama in testimonio, bisogna ch'io dica la verità. Tutta la contrada la tiene per una donna da bene.

DON MARZIO Una donna da bene? Una donna da bene?

RIDOLFO Io le dico che in casa sua non vi va nessuno.

DON MARZIO Per la porta di dietro, flusso e riflusso.

EUGENIO E sì ella pare una ragazza più tosto savia.

DON MARZIOsavia! Il conte Buonatesta la mantiene. Poi vi va chi vuole.

EUGENIO Io ho provato qualche volta a dirle delle paroline, e non ho fatto niente.

DON MARZIO Avete un filippo da scommettere? Andiamo.

RIDOLFO (da sé) (Oh che lingua!)

EUGENIO Vengo qui a bever il caffè ogni giorno; e, per dirla, non ho veduto andarvi nessuno.

DON MARZIO Non sapete che ha la porta segreta qui nella strada remota? Vanno per di .

EUGENIO Sarà così.

DON MARZIO È senz'altro.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License