Carlo Goldoni
La bottega del caffè

ATTO SECONDO

Scena Ventunesima. Vittoria mascherata e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Ventunesima. Vittoria mascherata e detti

 

VITTORIA (passeggia avanti la bottega del caffè, osservando se vi è suo marito)

RIDOLFO Che c'è, signora maschera? che domanda?

EUGENIO (bevendo) Vivano i buoni amici.

VITTORIA (sente la voce di suo marito, si avanza, guarda in alto, lo vede e smania).

EUGENIO (col bicchiere di vino fuor della finestra, fa un brindisi a Vittoria non conoscendola) Signora maschera, alla sua salute!

VITTORIA (freme, e dimena il capo)

EUGENIO (a Vittoria come sopra) Comanda restar servita? È padrona, qui siamo tutti galantuomini.

LISAURA (dalla finestra) Chi è questa maschera, che volete invitare?

VITTORIA (smania)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License