Carlo Goldoni
Il bugiardo

ATTO SECONDO

Scena Quindicesima. Colombina sul terrazzino, poi Rosaura

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Quindicesima. Colombina sul terrazzino, poi Rosaura

 

COL. Ho veduto venire un non so che sul terrazzino. Son curiosa sapere che cos'è. Oh! ecco un pezzo di carta. Che sia qualche lettera? (l'apre) Mi dispiace che so poco leggere. S, o, so; n, e, t, sonet, t, o, to, sonetto. È un sonetto. (verso la casa) Signora padrona, venite sul terrazzino. È stato gettato un sonetto.

ROS. (viene sul terrazzino) Un sonetto? Chi l'ha gettato?

COL. Non lo so. L'ho ritrovato a caso.

ROS. Da' qui, lo leggerò volentieri.

COL. Leggetelo, che poi lo farete sentire anche a me. Vado a stirare, sin tanto che il ferro è caldo. (parte)

ROS. Lo leggerò con piacere. (legge piano)

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License