Carlo Goldoni
Il bugiardo

ATTO SECONDO

Scena Ventesima. Ottavio e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Ventesima. Ottavio e detti

 

OTT. Non sono di voi soddisfatto. V'attendo domani alla Giudecca: se siete uomo d'onore, venite a battervi meco.

ARL. (Fa degli atti di ammirazione, vedendo Ottavio)

LEL. Attendetemi, che vi prometto venire.

OTT. Imparerete ad esser meno bugiardo. (parte)

ARL. (ridendo) Sior padron, el morto cammina.

LEL. La collera mi ha acciecato. Ho ucciso un altro invece di lui.

ARL. M'immagino che l'averì ammazzà colla spada d'una spiritosa invenzion. (starnuta, e parte)

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License