Carlo Goldoni
Chi la fa l'aspetta

ATTO PRIMO

SCENA OTTAVA   Gasparo solo.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA OTTAVA

 

Gasparo solo.

 

GASP. Ghe voggio un ben che l'adoro a culìa, ma la cognosso. So da che piè che la zòppega. La vorave el mondo a so modo, e mi lo voggio un pochetto al mio. Vedo che co le bone no se fa gnente, bisogna provar un pochetto co le cattive. No la xe usa, la gh'ha parso un pochetto garba32. La se userà, la se userà. La farà a modo mio. L'ho volesta venzer anca della chiave. (la riprende da terra) Le xe cosse da gnente, ma xe meggio usarle in ste cosse piccole, per no vegnir al caso de cosse de conseguenza. (si sente a battere) Me par che i batta. La sarave bella che la fusse ela che tornasse indrio33. (mette la chiave sul tavolino e va ad aprire)

 

 

 





p. -
32 Aspra, dura.



33 Indietro.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License