Carlo Goldoni
Amor contadino

ATTO SECONDO

SCENA QUINTA   Timone, scacciando Clorideo, e le suddette.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINTA

 

Timone, scacciando Clorideo, e le suddette.

 

TIM.

Fuori, fuori di qui. (a Clorideo)

CLOR.

Perché scacciarmi? (a Timone)

TIM.

Perché più non ti voglio.

ERM.

(Ah, mi vendica il cielo).

GHI.

Un altro imbroglio.

CLOR.

Che vi ho fatto, signor? (a Timone)

TIM.

Che vuol costei

Che vien qui tutto il giorno,

Alle mie terre e alla mia casa intorno?

CLOR.

Ah perfida, tu sei

Cagion de' scorni miei. Giubila e ridi:

Ma t'inganni, crudel, se in me confidi. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License