Carlo Goldoni
Amor contadino

SCENA ULTIMA   Timone, Lena, Ciappo e detti.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA ULTIMA

 

Timone, Lena, Ciappo e detti.

 

TIM.

Vieni, vieni, figliuola. Eccola qui. (conducendo la Lena per mano)

Alfin la Lena mia si è maritata,

Ma un po' di timidezza le è restata.

GHI.

Mi consolo, sorella.

LENA

Ed io con te.

FIGN.

Ciappo, me ne consolo.

CIA.

Ed io con te.

TIM.

Oh che piacere è il mio

Consolate veder le mie figliuole,

E veder consolati,

E veder maritati

Erminia e Clorideo!

La mia casa è la reggia d'Imeneo.

 

 

TUTTI

 

 

Oh che notte fortunata,

Oh che gran felicità!

Viva, viva il dio bambino,

Viva Amore Contadino,

E la sua semplicità.

 

Fine del Dramma.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License