Carlo Goldoni
La buona madre

ATTO TERZO

SCENA OTTAVA   Giacomina, Margarita, poi Agnese

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA OTTAVA

 

Giacomina, Margarita, poi Agnese

 

GIAC. Mo la xe una gran puta! la vol dir certo, vedè, la vol dir certo. Conosso ben anca mi che la parla per amor, e che la passion la fa dir, ma no la gh'ha riguardo de darme travaggio a mi.

MARG. Xe sior'Agnese.

GIAC. Anca ancuo la vien?

MARG. Bisogna che la gh'abbia qualche gran premura.

GIAC. Me despiase che no ghe xe siora madre.

MARG. E chi sa quando che la vien?

GIAC. No ghe disè gnente, vedè, a sior'Agnese.

MARG. Oh no parlo.

AGN. Patrona, siora Giacomina.

GIAC. Patrona

AGN. Dove xe siora Barbara?

MARG. No la ghe xe, la veda.

AGN. Dove xéla andada?

GIAC. La xe andada in t'un servizio poco lontan.

AGN. Tornerala presto?

GIAC. Mi crederave de sì.

MARG. Figurarse, no l'ha gnancora disnà.

GIAC. (Che bisogno mo ghe giera, che la ghe disesse che no avemo disnà?)

AGN. Gnancora no le ha disnà? Bisogna ben che la gh'abbia de le cosse de premura.

MARG. Oh se le xe de premura!

GIAC. (Tossisce per farsi sentire a Margarita)

MARG. (Tossendo risponde a Giacomina)

AGN. Sior Nicoletto ghe xélo? (a Giacomina)

MARG. Siora no. (risponde subito ad Agnese)

AGN. Dove xélo? (a Margarita)

GIAC. Con so siora madre. (risponde presto ad Agnese)

AGN. Oh bela! co parlo a una, me responde quel'altra.

GIAC. Cara vu, feme un servizio, andème a dar do ponti in te la mia traversa. (a Margarita)

MARG. (Ho capio, la vol che vaga via, acciò che no parla. Xe meggio che vaga, perché se stago qua, no taso seguro). (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License