Carlo Goldoni
La buona figliuola maritata

ATTO SECONDO

SCENA DECIMA   Sandrina e detti.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DECIMA

 

Sandrina e detti.

 

SAN.

Tu piangi, bernardone?

Eh sì, sì, la cagione

Mi è nota del tuo pianto:

Quella rara bellezza è un grande incanto.

MAR.

(Ecco un'altra insolenza.

Oh, vi vuole una grande sofferenza!) (da sé)

MENG.

Va via. (a Sandrina)

SAN.

Voglio star qui.

MENG.

Va via, ti dico.

SAN.

Di restare e d'andar padrona io sono.

MENG.

Vattene, impertinente, o ti bastono.

SAN.

A me baston? bastone

A una donna mia pari?... Ecco il padrone. (con allegrezza, minacciandolo)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License