Carlo Goldoni
La buona figliuola maritata

ATTO SECONDO

SCENA DICIANNOVESIMA   Il Marchese ed il Colonnello

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DICIANNOVESIMA

 

Il Marchese ed il Colonnello

 

COL.

, star anch'je contente

Per ghenero Margraf gut, onorato. (al Marchese)

MARC.

(Non ardisco di dir quel ch'è passato). (da sé)

COL.

In tutta mia famiglia,

Non affer che mia figlia,

E foler ti donar per testamente

Germania baronia,

E reggimento de caffaleria.

MARC.

(Ah, sì, sì, con Marianna

Voglio pacificarmi;

Non vo' per gelosia precipitarmi). (da sé)

COL.

Herr Landsmann. (chiamando il Marchese)

MARC.

Signore.

COL.

Per fiaggio cavalcato

Star poco rofinato,

con stiffalli non poter più star.

MARC.

Andiamo. In casa mia può comandar.

COL.

E affer anche appetito.

MARC.

Venga, venga con me. Sarà servito.

 

COL.

Flauden pastet non foler.

Rindflaisch mi piacer.

Rindflaisch non capir?

Ah tartaifle, come dir? (con ira)

Carne star de bestia grossa, (placido)

Che affer corni, e non portar.

Rind tatesco, rind chiamar. (con forza)

Maledetto, non saffer? (con ira)

Quando terra seminar,

Chi star bestia, che tirar?

Non saffer mi spiegar.

, star manze, trofato, (con allegria)

Carne manze pone star.

Lesse, roste fol mangiar. (partono tutti due)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License